Per migliorare la gestione operativa Assilt occorre partire dalle attuali difficoltà del Contratto di Servizio stipulato con Telecom, il quale pesa per più di 8 Milioni di Euro all’anno di mancata  contribuzione aziendale.

Le opzioni alternative a disposizione sono essenzialmente tre:

  • riportare la gestione in Assilt,
  • affidarla a terzi con costi inferiori,
  • rinegoziare il contratto di servizio.

Per quanto ci riguarda riteniamo che la prima soluzione offra migliori garanzie per ripristinare una efficiente risposta al numero verde e per ridurre i tempi di evasione delle pratiche dei rimborsi.

Per velocizzare il sistema è possibile, per gli associati che utilizzano internet, predisporre il metodo degli auto rimborsi affidando agli impiegati solo la verifica dei documenti di spesa possibilmente inviati come allegati al momento di apertura della pratica stessa, così facendo si ridurrebbero anche le chiamate in ingresso al numero verde per tutta una serie di richieste quali l’importo del rimborso e permetterebbe un ritorno più efficace in caso di  ulteriori spiegazioni, nonché una gestione in tempo reale.

Utile a completamento la semplificazione del regolamento di servizio.

Naturalmente va mantenuto per tutti gli associati che non hanno la possibilità di utilizzare internet il canale tradizionale della posta, ma i risparmio di impegno delle risorse a disposizione oltre ad essere evidente si potrebbe indirizzare al miglioramento del rapporto con gli associati ed alla risposta del numero verde.